5. Penalità aggiuntive nel Writing IELTS


 

Conosci il sistema di valutazione del Writing IELTS? Sai che esistono delle penalità aggiuntive

Il task 1 e il task 2 vengono valutati secondo specifici criteri di valutazione, applicati scrupolosamente dagli esaminatori IELTS. Vi sono inoltre penalità aggiuntive su aspetti critici quali:​ 

- Numero di parole inferiore al minimo richiesto
 
- Fuori tema
- Frasi memorizzate o copiate
- Illeggibilità
 

Se l'obiettivo di punteggio nella prova Writing é uguale o superiore a 6.0, conoscere nel dettaglio i criteri di valutazione, le penalità e come evitarle ti aiuterà a raggiungere il risultato a cui ambisci nel task 1 e nel task 2. 

Iniziamo con le penalità e vediamole nel dettaglio una per una.
 


1. Numero di parole inferiore al minimo richiesto

Scrivendo meno di 150 parole al task 1 e meno di 250 parole al task 2, otterrai una penalità aggiuntiva, con il risultato che il voto finale verrà abbassato.

La penalità che nulla ha a che vedere con la tua padronanza della lingua, capacità comunicativa, grammatica, lessico, ecc. Anche per un solo mezzo punto di differenza, potresti essere costretto a ripetere l’esame.

Come mai è prevista questa penalità?

La ragione è semplice: con un numero inferiore di parole, non vi è una porzione di testo sufficiente per valutare fino a che punto sei stato in grado di sviluppare l’argomento richiesto. E’ infatti molto probabile non arrivare a scrivere la conclusione, oppure lasciare il discorso a metà. Il giudizio espresso tramite i criteri di valutazione sarà dunque parziale.

Come evitare questa penalità:

- allenati a scrivere 400 parole in totale, in massimo un’ora di tempo

- scrivi sempre sia il task 1 e il task 2 (mai separati e in una frazione del tempo concesso)

- assicurati di avere la flessibilità per poter affrontare diverse tipologie di task 1 e task 2, raggiungendo sempre il numero di parole richiesto in qualunque caso

- non iscriverti all’esame finché non hai raggiunto questo obiettivo

 

2. Fuori tema

Nel Writing test, un task 1 o un task 2 che sviluppa l’argomento centrale in modo parziale o insufficiente ottiene una penalità per il fuori tema.

Questo tipo di penalità non ha nulla a che vedere con la competenza linguistica – il tuo inglese può essere buono o molto buono a livello grammaticale/lessicale, ma se le idee che proponi per sviluppare l’argomento richiesto non sono rilevanti, il risultato della prova sarà inferiore alle tue reali capacità.

Sara, studentessa di Economia, ci racconta la sua esperienza:

Mi sono iscritta due anni fa ad un corso di laurea triennale in Economia totalmente in lingua inglese, con molti insegnanti madrelingua e tutti gli esami in inglese. Il mio livello di ingresso era C1 (avanzato) e sicuramente è migliorato ulteriormente nel frattempo. 

Non riuscivo quindi a capire come due anni dopo, all’esame IELTS, io avessi ottenuto per ben due volte punteggi tra 7.5 e 9 nello speaking, listening e reading e 5.5 al writing! La prima volta ho pensato ad un errore, ho fatto ricorso, dopo tanto tempo e denaro speso inutilmente, mi sono vista confermare il voto al 100%. Ho preso lezioni per due mesi a Milano da un professore madrelingua specializzato in IELTS; secondo lui i miei test writing erano da 7 minimo, per cui ho sostenuto l’esame in tutta certezza di poter prendere almeno quel punteggio. Il risultato è stato di nuovo 5.5, ero furiosa!!!!! 

La prova scritta IELTS contiene delle insidie nascoste, è evidente. E solo con dei veri esperti si può arrivare ad un obiettivo certo. Sugli stessi test che secondo il professore di Milano erano da 7 ho scoperto che in realtà le penalizzazioni di punteggio li riducevano di parecchio, in misura variabile a seconda dei test. Evidentemente il professore di Milano non era poi così specializzato se non sapeva che un livello C1 può essere ridotto a B1/B2 a causa di off-topic, sviluppo non logico delle idee e organizzazione del testo non secondo i criteri dell’academic English. 

Mi sono resa conto che, in particolare sugli essays, solo lavorando sulle differenze tra impostazione del testo in italiano e inglese con persone competenti si può davvero far valere il proprio C1 anche nella prova writing. Finché non ho imparato a mettere in pratica queste differenze non sono riuscita ad ottenere il mio obiettivo.

 

(testo tratto da: http://www.esameielts.it/Dicono_di_noi.html)
 

Come evitare questa penalità:

Prima della stesura del testo, assicurati di aver isolato gli argomenti fondamentali del task e di aver predisposto una struttura dell’argomentazione rilevante e ben strutturata. Prima di iniziare a scrivere, fai un controllo finale e apporta le modifiche necessarie.

Spendere 5 minuti in più sulla pianificazione e controllo delle idee ti aiuterà a raggiungere il tuo obiettivo più facilmente e in sicurezza. Lavorando con metodo e logica, escluderai il fuori tema ed eviterai questo tipo di penalizzazione al punteggio nella prova Writing.

 

3. Frasi memorizzate o copiate

Spesso i candidati italiani hanno difficoltà a sviluppare un argomento con parole proprie. La tendenza è di infarcire i testi di frasi standard, copiate da esempi di task 1 e task 2 reperiti in rete o sui manuali, oppure copiare parole o parti di frasi dal titolo, in particolare nell’essay.

In sostanza, pare che gli italiani siano in generale impossibilitati a parafrasare, oppure ad usare temini propri, o che lo facciano con estrema difficoltà.

Questa scelta da parte del candidato rende difficile o impossibile determinare il reale livello del candidato secondo la scala IELTS. In questi casi, quindi, si ottiene una penalità e, se il paragrafo o la parte di frase é interamente copiata dal titolo o palesemente memorizzata da altre fonti, la relativa parte di testo viene eliminata.

Come evitare questa penalità:

- leggi il più possibile le opinioni sugli argomenti oggetto d’esame

- raccogli termini specifici ed espressioni utili per diventare indipendente dai vocaboli del titolo nella trattazione degli argomenti

- allenati a mettere per iscritto le tue idee utilizzando i termini specifici che hai imparato: non lasciarli in stato passivo, trasformali in bagaglio di conoscenze attive!

 

4. Illeggibilità

E’ impossibile valutare un testo scritto se è illeggibile. Gli esaminatori ti assegneranno una penalità aggiuntiva, che nulla ha a che vedere con il tuo livello di competenza linguistica.

Come evitare questa penalità:

Per migliorare la leggibilità, è consigliabile innanzitutto scrivere in maniera chiara, possibilmente utilizzando il corsivo o lo “script”. Se prepari una scaletta, è sicuramente utile separarla scaletta dal testo tirando una riga. Lasciando uno spazio tra un paragrafo e l’altro, inoltre, la lettura risulterà facilitata. Eventuali parole o frasi errate dovranno essere chiaramente cancellate tirandovi una riga sopra. Asterischi e rimandi dovranno essere usati il minimo possibile. Indispensabile la pratica prima dell’esame!

 

Vuoi informazioni sul sistema di valutazione Writing e Speaking? Leggi l'articolo specifico

Cerchi consigli per la preparazione dell'esame IELTS? Leggi i Consigli dei Tutor IELTS oppure

seguici

 

Hai domande da fare su argomenti IELTS? Contattaci! Il team di esperti IELTS sarà lieto di risponderti